SOCIAL FREEZING, è polemica! PDF Stampa E-mail
Notizie - Notizie Blimunde

congelamento-degli-ovuli 2Pubblichiamo un articolo di Lia Lombardi, sociologa e presidente dell'Associazione Blimunde, come contributo alla polemica sul congelamento degli ovuli, di cui si sta discutendo in questi giorni.


Il “congelamento sociale dell'uovo” è una pratica che si intende offrire (a pagamento) alle giovani donne che impegnate nella carriera o, ancor più, nella ricerca di un lavoro adeguatamente retribuito e qualificato, rischiano di raggiungere velocemente i quarantanni senza aver avuto la possibilità di una scelta procreativa e genitoriale. Consiste infatti nel congelamento degli ovuli in giovane età per poi poterli recuperare più avanti al fine di produrre una gravidanza. Questa offerta medico-tecnologica però non tiene conto né dei fattori biologici (ovuli di un corpo giovane per produrre una gravidanza in un corpo meno giovane) né dei fattori relazionali e sociali legati a un gap generazionale ampio, in un contesto di famiglie piccole o monogenitoriali. Quale scelta procreativa e genitoriale si sta offrendo alle donne e anche agli uomini? Forse quella di restare intrappolate in un lavoro malpagato, non qualificato e precario, in un welfare inconcludente, nell'impossibilità di costruire un legame affettivo per mancanza di tempo, ma con l'avveniristica opportunità di congelare i propri ovuli affinché un giorno potranno forse tentare una gravidanza, con bassissime percentuali di successo?

Leggi l'intero articolo

 
Design and SEO by Webmedie
SEO Bredbånd Udvikling Internet